Bonfiglioli annuncia novità alla WindEnergy Hamburg in Germania
< indietro

Bonfiglioli annuncia novità alla WindEnergy Hamburg in Germania

Per tutti i tipi d'impiego di azionamenti di regolazione del passo e posizionamento della navicella in cui è necessario monitorare i picchi di carico, Bonfiglioli presenta una soluzione per la prima volta integrata in modo protetto nel motoriduttore. La cella di carico integrata misura rapidamente e con precisione la coppia, consentendone così il controllo in tempo reale. Collegato mediante un cavo esterno, il sistema provvede a disattivare automaticamente il motore per la protezione dell'azionamento o riduce la potenza dell'inverter e invia informazioni al controllo PLC. Inoltre, il sistema dispone di una funzione anti-seize che impedisce eventuali blocchi. Può essere fissato direttamente fra il motore elettrico e il primo stadio del riduttore a tutte le flange IEC e gli stadi del riduttore, cambiando la componente d'interfaccia.

Il sistema di rilevamento del carico brevettato consente di soddisfare in modo affidabile i requisiti di applicazioni con elevati picchi di carico. La valutazione dei suoi dati facilita anche la pianificazione degli interventi di manutenzione. Inoltre, alcune procedure di collaudo richiedono l'impiego di celle di carico che finora non erano parte integrante del sistema di azionamento e quindi comportavano evidenti svantaggi. Con il nuovo sistema di rilevamento del carico integrato, Bonfiglioli presenta per la prima volta sul mercato una soluzione elegante del punto di vista meccanico, funzionante in modo eccellente dal punto di vista tecnico e pressoché esente da manutenzione, utilizzabile in qualsiasi condizione ambientale. Il sensore di carico di Bonfiglioli consentirà di controllare ogni singolo pitch e yaw drive. In questo modo sarà possibile identificare e risolvere più rapidamente eventuali problemi ancora prima di arrivare al guasto della navicella.

La seconda nuova soluzione di Bonfiglioli è un limitatore di coppia esterno, integrato nel riduttore a vite senza fine, che può essere installato facilmente e sostituito rapidamente. Grazie al nuovo limitatore non è quindi più necessario sostituire l'intero riduttore, come avvenuto finora. Bonfiglioli introduce così una novità sul mercato degli impianti eolici che, in caso di disinserimento del riduttore Yaw per raggiungimento della coppia massima, comporta tempi di fermo notevolmente più brevi e riduce i costi di manutenzione.

Le nuove soluzioni di azionamento di Bonfiglioli offrono notevoli vantaggi per la moderna produzione di turbine eoliche. "Con i due nuovi prodotti i nostri clienti hanno la possibilità di controllare il comportamento del riduttore e di ridurre i costi d'esercizio correnti" dichiara Fausto Carboni, CEO Business di Bonfiglioli. Si tratta di una soluzione eccellente anche per centrali eoliche di dieci anni o più.